Variante al Piano Stralcio Difesa Alluvioni Regionale (PSDA) – Piano di Gestione del Rischio Alluvioni per l’Appennino Centrale II ciclo (PGRAAC) – tratto terminale del Fiume Pescara

IL PIANO STRALCIO DIFESA ALLUVIONI A PESCARA DAL SETTEMBRE 2016 A MARZO 2020

Sul BURA Ordinario n. 35 del 7 settembre 2016 veniva pubblicata la Deliberazione di Giunta Regionale n. 408 del 29 giugno 2016 con la quale venivano imposte le misure di salvaguardia nelle aree a pericolosità idraulica elevata (P3) e molto elevata (P4), così come individuate nella carta della Pericolosità Idraulica (Elaborato  cartografico  n. 7.2.07.pe.01_var), adottata in prima adozione dalla Giunta Regionale. Dopo la pubblicazione sul BURA, entro i sessanta giorni consentiti, il Comune ha formulato le proprie osservazioni, per le quali non si è mai ottenuto riscontro da parte dell’Organo regionale competente.


Nota esplicativa del Direttore del Dipartimento Tecnico
D.G.R. n. 408 del 29 giugno 2016
Estratto del B.U.R.A.T. n. 35/2016
 Carta della Pericolosità Idraulica adottata nel giugno 2016 – Elaborato  cartografico  n. 7.2.07.pe.01_var

Le Osservazioni del Comune di Pescara all’adozione del 2016:
-Delibera di Giunta Comunale n. 749 del 4 novembre 2016
 Allegati alla delibera di G.C. n. 749/2016:

Allo scadere dell’apposizione delle misure di salvaguardia, dopo tre anni dalla loro adozione, la Regione Abruzzo, con Deliberazione di Giunta Regionale n. 580 del 30 settembre 2019, le ha reiterate, ancora per le sole aree pericolosità idraulica elevata (P3) e molto elevata (P4), così come individuate nella carta della Pericolosità Idraulica (Elaborato  cartografico  n. 7.2.07.pe.01_var), nelle more della stesura di nuovi approfondimenti scientifici.

Con Delibera di Giunta Regionale n.  757 del 29 novembre 2019 la Regione Abruzzo ha preso atto delle nuove carte di pericolosità idraulica  prodotte e dei relativi approfondimenti scientifici e ha dato mandato di trasmetterli, per il seguito di competenza, all’Autorità competente all’adozione e approvazione delle nuove perimetrazioni, ovvero l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale.

quindi…

IL PIANO STRALCIO DIFESA ALLUVIONI A PESCARA MODIFICATO NEL MARZO 2020

Con Deliberazione n.18 del 20 dicembre 2019 la Conferenza Istituzionale Permanente dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale ha MODIFICATO, ai sensi dell’art. 25, comma 7 delle Norme Tecniche del PSDA, le perimetrazioni proposte ed acquisite dalla Regione Abruzzo. Dalla data di pubblicazione dell’avviso sul BUR Abruzzo n.12 del 25 marzo 2020 è quindi vigente la nuova Carta di Pericolosità Idraulica (Tavola 7.2.07.pe.01_AGG01) con le relative norme di attuazione del PSDA (non variate)

Nuova carta di Pericolosità Idraulica (Tavola 7.2.07.pe.01_AGG01)

Norme Tecniche del PSDA

Sito regionale del PSDA

Sito Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale


nel frattempo nella parte Nord di Pescara e a Montesilvano…

IL PIANO di GESTIONE dal RISCHIO ALLUVIONI dell’APPENNINO CENTRALE – PGRAAC – II Ciclo

Con Deliberazione n. 20  del 20 Dicembre 2019 la Conferenza Istituzionale Permanente dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appenino Centrale ha ADOTTATO, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 65, comma 7 del decreto legislativo n.152/2006, le nuove carte di pericolosità Idraulica che interessano il bacino idrografico del Fiume Saline, nel territorio comunale di Montesilvano, ma anche la porzione Nord della piana costiera nel territorio del Comune di Pescara. Tali perimetrazioni e le relative Norme di Salvaguardia sono efficaci già dalla data di pubblicazione dell’avviso in Gazzetta Ufficiale e dovrebbero essere integrate nel PSDA (vedi sopra) entro i successivi 90 gg. (avviso in GU n. 74 del 21 marzo 2020 e su BUR Abruzzo n. 12 del 25 marzo 2020)

Il Comune di Pescara, su invito del Servizio Difesa del Suolo – DPE013 della Regione Abruzzo, ha fornito il primo contributo (nota del  15 aprile 2020 del Settore Ambiente e Verde – Servizio Geologia, Siti Contaminati Vas e BB.AA.) al fine di consentire alla struttura Regionale di rappresentare le esigenze del territorio all’Autorità di Bacino Distrettuale, già nella prima video riunione di confronto che si è tenuta il 16-04-2020. Gli esiti della riunione sono stati comunicati con nota del 17-04-2020 dalla Regione Abruzzo, la quale ha illustrato quali sarebbero stati gli step che avrebbero portato all’integrazione del PGRAAC con il PSDA. Le perplessità del Comune sono state presentate con una seconda nota del 18 maggio del Settore Ambiente e Verde – Servizio Geologia, Siti Contaminati Vas e BB.AA., cui faceva quasi contemporaneamente seguito un chiarimento acquisito il 19 maggio pervenuto dall’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale in merito alle prime richieste del Comune.

Come anticipato nella nota del 19 maggio 2020, l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale, con la pubblicazione sul BURAT Speciale n.112 del 31 luglio 2020 dell’avviso ed estratto del Decreto Segretariale n. 93/2020 del 24 giugno 2020, ha aggiornato e proposto la modifica del PSDA approvato con Delibera di Consiglio Regionale n.94/5 del 29 gennaio 2008, mediante recepimento delle mappe di pericolosità e rischio assunte dalla Conferenza Istituzionale Permanente  in data 20 dicembre 2019. Per quanto riguarda i termini per la formulazione delle eventuali osservazioni alle modifiche proposte da presentare c/o l’AdBAC, considerata la sospensione sino al 31 agosto comunicata nell’Avviso, vengono previsti 30 giorni che quindi scadono il 30 settembre.

PERTANTO AD OGGI

dal 25 marzo 2020, nel tratto terminale del Fiume Pescara, nel territorio comunale di Pescara, è vigente la Carta della Pericolosità Idraulica del PSDA (Tavola 7.2.07.pe.01_AGG01) modificata con Deliberazione n.18 del 20 dicembre 2019 – (Guarda la Tavola anche su una mappa di Google) IL COLLEGAMENTO ALLA MAPPA É MOMENTANEAMENTE INTERROTTO PER AGGIORNAMENTI della Conferenza Istituzionale Permanente dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale

mentre nel Comune di Montesilvano, dal 31 luglio 2020, occorre considerare che la proposta di modifica del PSDA da parte del Segretario dell’Autorità è costituita dalla tavola della Carta di Pericolosità che coinvolge la parte terminale del Fiume Saline e del Torrente Piomba denominata Elaborato n. 7.2.06.sl.01_agg01