Contaminazione di suolo, sottosuolo e acque sotterranee

In questa pagina sono elencate le procedure di cui al Titolo V della Parte IV del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm. e ii. (c.d. “Testo Unico Ambiente”), della L.R. 45/2007 e della Delibera di Giunta regionale n. 257 del 19 marzo 2007, relative ai siti ricadenti sul territorio comunale potenzialmente o contaminati (suolo, sottosuolo, acque sotterranee). Le procedure sono agevolmente raggiungibili anche attraverso la mappa iterattiva “Albo dei siti potenzialmente contaminati”, che contiene inoltre i dati da pubblicare ai sensi del punto 4.7 delle “linee di indirizzo in materia di bonifica dei siti contaminati” approvate con Delibera di Giunta Regionale n. 257/2007 di esclusiva competenza Comunale. Rimane di competenza Regionale l’istituzione “dell’anagrafe” di cui all’art. 251 del D.Lgs. 152/2006.

Sono disponibili i modelli per le tempestive comunicazioni da utilizzare in caso di rinvenimento di potenziale contaminazione di suolo, sottosuolo o acque sotterranee o in caso di rinvenimento di inquinamento “storico”, oltre che la modulistica necessaria per le varie istanze inerenti le procedure di cui al Titolo V della Parte IV del TU Ambiente.

Le indagini condotte sui siti sottoposti a procedura ambientale hanno indotto l’emanazione di ordinanze sindacali per l’interdizione all’uso delle acque sotterranee le quali sono consultabili nella pagina dedicata


PROCEDURE IN CORSO SITI POTENZILMENTE O CONTAMINATI

Le prossime Conferenze dei Servizi

Albo comunale dei siti potenzialmente o contaminati su mappa

Modulistica per le comunicazioni e per le istanze inerenti le procedure

Normativa di riferimento